Vai al contenuto Vai al menu
Apri il menu Chiudi il menu

RACCONTI DI VITA

Esplorare il mondo: le gite dei gruppi di autonomia!

Le mete scelte sono Este, Verona e Arquà Petrarca

Esplorare il mondo: le gite dei gruppi di autonomia! Le mete scelte sono Este, Verona e Arquà Petrarca.

Oggi vi raccontiamo di tre importanti esperienze che hanno vissuto i ragazzi inseriti nei percorsi di autonomia di Cooperativa Vite Vere. L’obiettivo è rendere i ragazzi sempre più attivi e protagonisti delle loro scelte potenziandone l’autodeterminazione.

I Marinai Verdi a Este

Il gruppo dei Marinai Verdi è andato a Este, culla dei Veneti Antichi; i ragazzi si sono avventurati nell’incanto della storia e della cultura locale, in particolare visitando il Castello Carrarese della cittadina, posta ai piedi dei Colli Euganei. Accompagnati dai loro educatori, hanno avuto l’opportunità di interagire con l’ambiente circostante, promuovendo così la loro indipendenza e la fiducia in sé stessi.

Gli Skipper Rossi scoprono Verona

Il gruppo degli Skipper Rossi ha vissuto la magia di Verona, con il suo fascino romantico e i suoi monumenti storici come la famosa Arena, simbolo della città. Nella città di Romeo e Giulietta, i ragazzi hanno esplorato le vie del centro e assaporato il gusto dell’autonomia, aiutando gli educatori nella pianificazione della giornata ed entrando a contatto con le persone del luogo. Senza farsi mancare un pranzo fuori e una bella pizza per cena!

I Marinai Arancioni in visita ad Arquà Petrarca

Infine, il gruppo dei Marinai Arancioni ha visitato Arquà Petrarca, città del poeta, che li ha accolti con il suo paesaggio incantevole e la sua atmosfera medievale. Immersi nella tranquillità dei Colli Euganei e nelle suggestive vie del borgo, hanno potuto godere di momenti di pace, condivisione e amicizia, rafforzando anche il loro legame come gruppo.

L’importanza delle gite nei percorsi di autonomia

Queste tre gite dimostrano quanto sia fondamentale per i ragazzi del progetto di autonomia di Cooperativa Vite Vere avere l’opportunità di muoversi in contesti diversi, lontano dalle famiglie, cambiando gli schemi quotidiani a cui sono abituati.

Oltre a favorire lo sviluppo dell’autonomia personale, queste esperienze hanno permesso agli operatori di vedere applicate tutte le competenze e abilità che i ragazzi hanno appreso nei percorsi educativi, come per esempio comportarsi adeguatamente nei vari contesti sociali.

In conclusione, le uscite a Este, Verona e Arquà Petrarca hanno rappresentato molto più di semplici gite: sono state esperienze formative che hanno aperto nuove porte e hanno arricchito le vite dei ragazzi, dimostrando che l’autonomia e l’esplorazione di nuovi contesti sono fondamentali per il loro pieno sviluppo e benessere.

Non ci sono limiti alla capacità di vivere appieno la vita, indipendentemente dalle sfide che si incontrano lungo il cammino!

Aiutaci anche tu a dare continuità ai percorsi di autonomia delle persone con sindrome di Down! Abbiamo bisogno del tuo aiuto costante: diventa donatore regolare!